L’Isola del Giglio si trova al centro del Mar Tirreno e dista un’ora di traghetto da Porto Santo Stefano (Monte Argentario).
Ha una superficie di circa 24 km² ed il suo territorio è caratterizzato da una natura prevalentemente montuosa.

Il Giglio fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano ed offre da sempre un mare cristallino, una natura ancora a misura d’uomo ed una tranquillità oggi sempre più rara nelle località turistiche più alla moda.

Il suo nome ha avuto origine nel periodo classico, quando vi era una forte presenza di capre (parola che in Greco antico si traduceva con “Aigylion” e che divenne poi “Igilium” in Latino).

E’ un’isola prevalentemente costituita da granito, e le sua costa alterna scogliere a picco sul mare a spiagge sabbiose e calette riparate con l’acqua di color smeraldo.
Il suo mare è da sempre incontaminato e nei fondali vivono infinite specie di pesci, tanto da attirare sommozzatori provenienti da ogni parte del mondo!

Ma il Giglio non è “solo mare”. Passeggiate all’ombra di fresche pinete, trekking lungo sentieri sterrati che si snodano tra vigneti di uva Ansonica e piantagioni autoctone di cactus…l’isola offre questo e molto altro per coloro che amano la natura e le attività all’aperto! Il suo clima mite garantisce infatti tutto l’anno una vegetazione rigogliosa e tipica della macchina mediterranea, caratterizzata da ben 700 specie botaniche. Tra esse va menzionata la Ginestra, che nel periodo della fioritura a primavera inebria l’aira di un profumo intenso e “veste” l’isola di giallo, regalando scorci e panorami indescrivibili.
Per gli amanti del bird-watching, poi, si ricorda che al Giglio è facile avvistare uccelli bellissimi e piuttosto rari, quali il Falco Pellegrino, il Corso ed il Gabbiano Reale.

Un altro aspetto che colpisce del Giglio, a parte la sua natura, è senza dubbio la gentilezza dei suoi abitanti, noti da sempre per la loro cordialità, genuinità e per il loro grande cuore.
 

Vi aspettiamo in questo angolo di paradiso terrestre!